INDIETRO
GIOVEDÌ 20 FEBBRAIO 2020 ore 22:00
 
MATIA BAZAR / LA STORIA DI CARLO MARRALE
marrale leggero
CARLO MARRALE
voce e chitarra
MARCO DIRANI
basso
MECCO GUIDI
tastiere
TOMMY GRAZIANI
batteria

Carlo Marrale è fondatore dei Matia Bazar e autore della band di cui è stato anche voce e chitarrista. Vera anima di uno dei gruppi più conosciuti di sempre del panorama pop italiano e artista a tutto tondo (negli anni all'attività di musicista ha affiancato anche quella di fotografo e pittore).
Nati nel 1975, i Matia Bazar hanno collezionato una serie di straordinari successi - firmati in gran parte da Marrale - tra cui "Stasera che sera", "Per un’ora d’amore", "Cavallo bianco", "Che male fa", "Solo tu" (numero uno nelle classifiche spagnole, che rese il gruppo famoso ovunque dandogli la possibilità di intraprendere tour mondiali), "C’è tutto un mondo intorno", "Vacanze Romane" e "Ti sento". Sette volte al Festival di Sanremo. Nel 1994 vi partecipa anche Marrale da solista con il brano "L’ascensore", terza traccia del suo primo album "Tra le dita la vita". Non pochi artisti hanno interpretato canzoni firmate da lui, tra cui Miguel Bose’ ("Que no hai"), Irene Cara ("I need you", versione inglese di "Ti sento", traccia inserita anche dai Pet Shop Boys nella loro personale raccolta di successi ‘Back to mine’, dedicata agli anni ‘80), Mina ("Che male fa" e "Se poi"), fino ad arrivare alle cover interpretate dai Bluvertigo, Subsonica e Timoria".
condividi