INDIETRO
GIOVEDÌ 12 APRILE 2018 ore 22:00
 
MARCUS STRICKLAND TWI-LIFE
marcus strickland
marcus strickland
MARCUS STRICKLAND
sassofoni
MITCH HENRY
tastiere
KYLE MILES
basso
CHARLES HAYNES 
batteria

Marcus Strickland (nato nel 1979 a Gainesville, Florida) è uno dei sassofonisti più in vista di quel nuovo mondo musicale americano che proviene dal jazz ma attinge da altre esperienze musicali quali l'hip hop, il soul e l'R'n'B. Marcus è, inoltre, una delle punte di diamante del vivaio della Revive, piccola etichetta molto attiva nella promozione della musica nera moderna, consociatasi da poco con la Blue Note. Suona i sassofoni con un fraseggio in cui ritmo e melodia si sposano quasi alla perfezione. È stato al fianco di Dave Douglas e Jeff «Tain» Watts, ha suonato con la Mingus Big Band, con il rapper Mos Def, con Lonnie Plaxico e Will Calhoun. Ma la collaborazione che più da lustro al suo curriculum è la militanza nel gruppo del leggendario batterista Roy Haynes.
L'ultimo album di Strickland, «Nihil Novi», inciso a nome del suo progetto Twi-Life per Revive/Blue Note, è un piccolo capolavoro. Ad ascoltarlo si coglie subito che la connessione predominante è quella con il mondo dell’hip-hop, com’è testimoniato dai musicisti che vi suonano. Gente come Keyon Harrold e Pino Palladino, entrambi collaboratori di D’Angelo (il cui album "Voodoo" ha influenzato molto il lavoro di Marcus). E poi Robert Glasper e la superba produzione di Meshell Ndegeocello.
condividi