THE POT FEAT. FABIO SANTINI
santinii
MASSIMO ARTIOLI
trombone e filicorno
NICOLA BALLO BALESTRI
basso

ANDREA GANDOLFI
sax e flauto
ENRICO GUSTALLA
tromba e filicorno
ENRICO PASINI
tromba e filicorno 
ALBERTO BENNY BENATI
chitarra
DANIELE DE ROSA
organo Hammond 
TOMMY RUGGERO
batteria

Quella che ormai possiamo definire la resident-band di questa stagione si arricchisce della voce di FABIO "BIG BOSS MAN" SANTINI, reduce dall'ultima edizione di X Factor. Il genere è sempre lo stesso: l'acid jazz londinese, la tradizione dei grandi hammondisti americani come Jimmy Smith e Jimmy Mc Griff, il soul nero di Detroit e Philadelphia di Curtis Mayfield e Gil Scott Heron, le grandi colonne sonore di Henry Mancini, Lalo Schifrin, Quincy Jones. The Pot unisce tutto questo, in un progetto che vuole riscoprire quelle sonorità così particolari da richiamare alla memoria immediatamente gli anni d’oro della Soul music.
Il risultato è uno spettacolo dal forte impatto sonoro - ora arricchito dalla voce di Santini - sostenuto da una grande sezione ritmica e caratterizzato dalla potente sezione fiati e dalla versatilità unica del’organo Hammond.
La line up è composta da musicisti provenienti da diverse esperienze musicali. I fiati, vero punto di forza della band, vantano una provenienza comune: Ladri di Biciclette e Buscadero. Da segnalare al basso Nicola "Ballo" Balestri, da sempre al fianco di Cesare Cremonini.
condividi